<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Stampa 3D Mobilità sostenibile: il bus elettrico viaggia con pezzi stampati in 3D

Mobilità sostenibile: il bus elettrico viaggia con pezzi stampati in 3D

Olli 2.0, bus elettrico a guida autonoma di Local Motors, integra componenti stampati in Windform da CRP Technology: integrazioni al modello originale che hanno supportato l’omologazione europea.

Olli 2.0, il bus elettrico a guida autonoma del produttore di soluzioni di mobilità sostenibile Local Motors, monta particolari in Windform realizzati da Crp Technology, che è stata contattata dal management Emea dell’azienda americana per costruire alcuni particolari necessari all’ottenimento dell’omologazione individuale per l’Europa.

Come spiega in una nota Carlo Iacovini, General Manager Emea di Local Motors: “Olli è in uso presso università, parchi industriali e comunità locali in tutto il mondo, ma per circolare in Europa, necessitavamo di alcuni componenti aggiuntivi, che non sono presenti sul modello che la casa madre produce negli Stati Uniti”, e tra questi c’era il tergicristallo del parabrezza (vetrata anteriore, nel caso specifico) e le parti che lo compongono.

Per aggiungere il dispositivo del tergicristallo al bus elettrico, spiega Iacovini, si è optato per la tecnica del retrofit, ossia il riadattamento attraverso una duplice operazione di aggiornamento ed integrazione sul modello 2.0: “siamo quindi partiti dal progetto originale, e lo abbiamo adattato alle esigenze dell’area, andando cioè ad installare l’intero dispositivo del tergicristallo a bordo veicolo. Le fasi di retrofit e integrazione sono state realizzate in Italia”.

Iacovini, sempre nella nota, spiega che la spatola del tergicristallo non poteva scendere dall’alto, ma doveva salire dal basso della vetrata anteriore.

Pertanto l’Ufficio Tecnico di Local Motors ha progettato un nuovo paraurti anteriore con staffe per il fissaggio del motorino di avviamento del tergicristallo e della vaschetta dell’acqua.

Durante la fase di montaggio del tergicristallo sul bus elettrico, il team ha notato che il motorino sporgeva rispetto al paraurti modificato.

Si è quindi pensato di aggiungere due sportellini coordinati, uno per nascondere alla vista la parte sporgente del motorino, l’altro per tutelare dagli agenti esterni l’impianto a pressione della vaschetta dell’acqua.

Il team di Local Motors si è messo all’opera per progettare da zero la copertura del motorino elettrico, mentre per lo sportellino dell’acqua è stato adattato il design di un’altra cover già presente su Olli 2.0, ma nel paraurti posteriore: quella della presa di ricarica.

Definiti quindi i pezzi necessari, ossia le due cover dell’impianto del tergicristallo (copertura motorino e sportellino vaschetta dell’acqua), per la costruzione Local Motors si è rivolta a Crp Technology, che ha optato per realizzare i pezzi con il processo stampa 3D professionale Powder Bed Fusion (Sls) di materiali compositi polimerici rinforzati fibra e in due materiali della gamma Windform Top-Line.

Crp Technologyy ha usato il materiale composito a base poliammidica caricato fibra di carbonio Windform XT 2.0 per la copertura del motorino elettrico (componente con finalità principalmente estetica, ma anche funzionale, in grado di contenere/supportare il movimento oscillatorio del motorino) e il materiale composito a base poliammidica caricato fibra di vetro Windform LX 3.0 per lo sportellino della vaschetta dell’acqua.

Il risultato è un pezzo in Windform XT 2.0 di forma rettangolare, una sorta di parallelepipedo obliquo sporgente, che presenta un foro per l’uscita della spatola e uno di minori dimensioni per il tubo dell’acqua.

La funzione principale del pezzo era estetica, ma data la collocazione (adiacente al motorino) il pezzo doveva: garantire la compatibilità elettromagnetica, resistere al movimento oscillatorio della spatola del tergicristallo, sopportare le sollecitazioni e vibrazioni della strada, preservare il gruppo elettrico dagli agenti esterni. Per questi motivi, necessitava di essere realizzato in un materiale che fornisse rigidezza e robustezza unita ad una elevata leggerezza, garantendo la creazione di un’applicazione accurata, affidabile e durevole.

L’altro componente, in Windform LX 3.0, consiste in un telaio rettangolare e in uno sportellino provvisto di magneti per accedere alla vaschetta dell’acqua. Il suo scopo principale era garantire il rapido accesso alla vaschetta posizionata dietro, preservarla dagli agenti esterni e resistere alle sollecitazioni e vibrazioni della strada. Inoltre, doveva risultare anche accurato nei dettagli.

Realizzati i pezzi, Crp Technology ha provveduto ai controlli finali e alla consegna. Local Motors ha condotto su Olli dei test di elettromagnetismo nella camera anecoica, che riguardavano tutto il tergicristallo, che non hanno evidenziato nessuna criticità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php